Fabri Fibra in Vip In Trip, Controcultura (2010)

Più vuoi e meno avrai, più dai e meno prendi
Prima lo si impara, poi "Pa pa para para pa pa para"
Più sogni e meno fai, più fai e meno sogni
Prima lo si impara, poi "Pa pa para para pa pa para"
Rapper italiani che "Perepè qua qua, qua qua perepè"
Politici italiani che "Perepè qua qua, qua qua perepè"
________________________________________________________________

PROPOSTE di RIFORME STRUTTURALI per l'ITALIA

1) Legge contro i conflitti di interessi del Premier vs Riforma giustizia.

2) Legge Anticorruzione per garantire legalità in Parlamento vs Lodo Alfano.

3) Nuova Legge Elettorale e ritorno alle preferenze per la scelta dei candidati.

4) Incentivare le aziende a produrre in Italia invece di delocalizzare all'estero.

5) Incentivare gli investimenti esteri in Italia.

6) Banda Larga e Wifi Libero vs Grandi Opere (Tav e Ponte sullo stretto).

7) Ricerca e Incentivi pubblici per le Energie Rinnovabili vs Centrali nucleari.

8) Liberalizzazione effettiva dei servizi pubblici (trasporti, energie, telecomunicazioni, ecc..).

9) Maggiori contributi statali alle Università Pubbliche.

10) Creazione di Centri di Eccellenza per la Ricerca Scientifica di Base con incentivi per i finanziamenti privati.

_______________________________________________________________________________________

Il nostro bel paese!

Media largamente controllati dal nuovo Duce; magistratura sotto attacco; organi di garanzia, a cominciare dalla stessa Presidenza della Repubblica per passare dall'Agicom, intimiditi; università private di fondi e sottoposte a uno scandaloso bombardamento denigratorio ... le cupe prospettive di un paese sull'orlo della dittatura!!!
Questo NON è il quadro politico di un paese sudamericano, ma è la situazione attuale della nostra Italia!!!
Nel nostro bel paese si sta a poco consolidando un nuovo regime autoritario che si sta consolidando attraverso
il raggiugimento dei seguenti obiettivi:
1) la concentrazione del potere nelle mani di una sola personalità politica, cioè quella del premier;
2) la verticalizzazione del potere che si sta seminando anche per la stagione del post Berlusconi;
3) il lavoro che si sta compiendo per arrivare ad un Capo dello Stato eletto dal popolo e ad un Parlamento ratificatore dei voleri della maggioranza;
4) l'eliminazione dei contrappesi costituzionali;
5) continuo ricorso dal governo alla Fiducia per la votazione delle Leggi alla Camera e al Senato con la conseguente rinuncia al dibattito e al confronto parlamentare con l'opposizione
6) la distruzione dell'indipendenza della magistratura e la modifica della Corte costituzionale perché sia sempre più politicizzata, come del resto il Csm;
7) il controllo quasi integrale dei mezzi di comunicazione e applicazione della censura sui talk-show ritenuti "dannosi" per il premier.
8) privatizzazione di tutto ciò che è rimasto di pubblico: la difesa e la sicurezza del Paese, l'acqua, la protezione civile e soprattutto il saper.
______________________________________________________________________

sabato 14 novembre 2009

Infinito

L’Infinito è simultaneamente immensità dello spazio ed eternità del tempo, elementi conoscitivi e cognitivi del concetto d'ineffabile, una condizione indispensabile per ovviare alla presenza di barriere fisiche, che dai recessi della sua anima edifica un orizzonte illimitato e un soprannaturale silenzio in cui eterno, passato e presente si confondono, ponendolo in bilico tra la perdita di sé e il piacere che da essa deriva.




«Sempre caro mi fu quest'ermo colle,
e questa siepe, che da tanta parte
dell'ultimo orizzonte il guardo esclude.
Ma sedendo e mirando, interminati
spazi di là da quella, e sovrumani
silenzi, e profondissima quïete
io nel pensier mi fingo, ove per poco
il cor non si spaura. E come il vento
odo stormir tra queste piante, io quello
infinito silenzio a questa voce
vo comparando: e mi sovvien l'eterno,
e le morte stagioni, e la presente
e viva, e il suon di lei. Così tra questa
immensità s'annega il pensier mio:
e il naufragar m'è dolce in questo mare»

Io credo che l'infinito di Gacomo Leopardi induca un senso di libertà e tranquillità,di pace.
Con delle bellissime similitudini il poeta riesce ad esprimere la quiete che si ha immaginando l'infinito.
Le capacità cognitive dell'introspezione sfidano il fortisimo desiderio di abbandono e di naufragio.

In ricordo di Alda Merini

Amore, vola da me con l'aeroplano di carta della mia fantasia, con l'ingegno del tuo sentimento.

Vedrai fiorire terre piene di magia e io sarò la chioma d'albero più alta per darti frescura e riparo. ...

di Alda Merini, da "Alla tua salute, amore mio".

I miei compagni delle elementari

Era il 20 novembre del 2008 quando attraverso le magie tecnologiche di Facebook ci siam ritrovati tutti dopo ben 18 anni ... gli ex compagni di classe delle elementari si son rincontrati!
Anke se era passato tanto tempo, forse troppo, il nostro ricordo dei tempi passati insieme mista alla curiosità di rivederci ha fatto in modo ke per una serata le nostre vite tornassero a rincontrarci!

Da questo evento e dall'emozione dei vari ricordi emersi tutti in una volta pubblico il mio pensiero.

In ricordo dei vecchi tempi .... dei tempi ke furono ... di cui oggi non ci rimane altro ke solo il bellissimo ricordo ... l'innocente nostalgia di quello ke si è vissuto assieme ... l'inconsapevole leggerezza della nostra infanzia ... ... la nostra comune memoria ha fatto in modo di rincontrarci dopo ben 18 anni e mezzo!!! ... emozioni, ricordi, rievocazioni, racconti, sguardi, pensieri, aneddoti, fatti, nostalgie, racconti si son materializzati in una serata ... come se il tempo si fosse fermato ad un istante dopo lo scatto di questa fotografia! 18 anni in cui il destino ke ci hanno separato ... 18 anni trascorsi in vite e contesti distanti ma al tempo stesse parallele ke ieri sera si son incrociate tutte insieme per la prima volta! .... ke dire altro! non siamo cambiati affatto siam rimasti tutti come allora ... siamo ancora gli stessi ... il tempo a noi ci fa 'na s..a!!! ...

Grazie a tutti, Giulio!

Poesia di fine estate

E' già settembre ... sembra ieri quando partivamo per le vacanze!Ora l'autunno bussa alla porta e comincia a presentarsi ... naturale epilogo di una stagione, tanto sognata nei periodi freddi e bui, a cui ora non resta altro ke porgerle un sincero e nostalgico arrivederci!

... Un saluto a quest'estate 2009 ke volge al suo termine, ke ci lascia in eredità ricordi di momenti ormai finiti, memorie ke riemergono da foto ancora animate da noi stessi. ... Un arrivederci al nostro sol leone, ke dopo tanto dominio si congeda pian piano, arrivando più tardi e ripartendo un po' più presto, mostrando ormai segni di indebolimento incostrastabile, come di un vecchio imperatore ke perde le proprie forze.

... Adesso il pensiero corre inevitabilmente, alle calde assolate giornate ke parevano non finire mai, e alle trascorse illuminate sere estive, quando il tempo pareva rallentare al suo tramonto,... Nella nostra testa si accavallano nostalgicamente tanti ricordi, e mentalmente ci impegnamo per riordinarli tutti per poterli ancora riviverli, ma un souvenir della vacanza si materializza davanti a noi, rievocamdo monenti, luoghi, immagini, frasi, persone, come un sogno da cui non vorremmo mai risvegliarci.

... Ma ora il calendario con il suo ciclo naturale, ci intima di far ritorno alle nostre abitudini lavorative, cui nemmeno una nuotata in mare è riuscita a farci dimenticare.
... E ora, come allineati su una ideale linea di partenza, iniziamo un ulteriore viaggio verso il nuovo anno, verso nuove speranze, mete. obiettivi, traguardi, attravero la solita giungla di problemi e di ... sfighe quotidiane!