Fabri Fibra in Vip In Trip, Controcultura (2010)

Più vuoi e meno avrai, più dai e meno prendi
Prima lo si impara, poi "Pa pa para para pa pa para"
Più sogni e meno fai, più fai e meno sogni
Prima lo si impara, poi "Pa pa para para pa pa para"
Rapper italiani che "Perepè qua qua, qua qua perepè"
Politici italiani che "Perepè qua qua, qua qua perepè"
________________________________________________________________

PROPOSTE di RIFORME STRUTTURALI per l'ITALIA

1) Legge contro i conflitti di interessi del Premier vs Riforma giustizia.

2) Legge Anticorruzione per garantire legalità in Parlamento vs Lodo Alfano.

3) Nuova Legge Elettorale e ritorno alle preferenze per la scelta dei candidati.

4) Incentivare le aziende a produrre in Italia invece di delocalizzare all'estero.

5) Incentivare gli investimenti esteri in Italia.

6) Banda Larga e Wifi Libero vs Grandi Opere (Tav e Ponte sullo stretto).

7) Ricerca e Incentivi pubblici per le Energie Rinnovabili vs Centrali nucleari.

8) Liberalizzazione effettiva dei servizi pubblici (trasporti, energie, telecomunicazioni, ecc..).

9) Maggiori contributi statali alle Università Pubbliche.

10) Creazione di Centri di Eccellenza per la Ricerca Scientifica di Base con incentivi per i finanziamenti privati.

_______________________________________________________________________________________

Il nostro bel paese!

Media largamente controllati dal nuovo Duce; magistratura sotto attacco; organi di garanzia, a cominciare dalla stessa Presidenza della Repubblica per passare dall'Agicom, intimiditi; università private di fondi e sottoposte a uno scandaloso bombardamento denigratorio ... le cupe prospettive di un paese sull'orlo della dittatura!!!
Questo NON è il quadro politico di un paese sudamericano, ma è la situazione attuale della nostra Italia!!!
Nel nostro bel paese si sta a poco consolidando un nuovo regime autoritario che si sta consolidando attraverso
il raggiugimento dei seguenti obiettivi:
1) la concentrazione del potere nelle mani di una sola personalità politica, cioè quella del premier;
2) la verticalizzazione del potere che si sta seminando anche per la stagione del post Berlusconi;
3) il lavoro che si sta compiendo per arrivare ad un Capo dello Stato eletto dal popolo e ad un Parlamento ratificatore dei voleri della maggioranza;
4) l'eliminazione dei contrappesi costituzionali;
5) continuo ricorso dal governo alla Fiducia per la votazione delle Leggi alla Camera e al Senato con la conseguente rinuncia al dibattito e al confronto parlamentare con l'opposizione
6) la distruzione dell'indipendenza della magistratura e la modifica della Corte costituzionale perché sia sempre più politicizzata, come del resto il Csm;
7) il controllo quasi integrale dei mezzi di comunicazione e applicazione della censura sui talk-show ritenuti "dannosi" per il premier.
8) privatizzazione di tutto ciò che è rimasto di pubblico: la difesa e la sicurezza del Paese, l'acqua, la protezione civile e soprattutto il saper.
______________________________________________________________________

venerdì 30 aprile 2010

Abuso di potere


Carlo Giuliani (20/07/01), Federico Androvandi (25/09/2005), Aldo Bianzino (14/10/07), Gabriele Sandri (11/11/07), Giuseppe Uva (14/06/08), Stefano Cucchi (22/10/09) ... che cosa hanno in comune tutti questi nostri uomini?
TUTTI UCCISI PER MANO DELLO STATO ITALIANO ATTRAVERSO LE FORZE DELL'ORDINE (Polizia e Carabinieri) che in realtà ci dovrebbero difendere dai criminali che affliggono la nostra società.
Ma che succedere ora ... non son già troppi gli innocenti uccisi vigliaccamente dalle forze di polizia?
Perchè lo Stato Italiano difende i propri uomini e non i cittadini inermi che, arrestati per futili o inesistenti motivi, vengono abbandonati a loro stessi e lasciati nelle mani di assassisi travestiti da Forze dell'Ordine che si fanno "una loro giustizia personale" cancellando ogni tipo di diritto civile torturando fino alla morte le loro prede?
Che Stato è questo ... forse uno stato di polizia sudamericano?
E' lecito avere paura delle nostre Forze dell'Ordine?
Non è una contraddizione vedere in televisione le varie fiction di R.I.S. (dal 2005 5 serie, canale5), Distretto di Polizia (dal 2000 10 serie, canale5), Carabinieri (dal 2002 7 serie, canale5), La squadra (dal 2000 8 serie, Raitre), Don Matteo (dal 2000 7 serie, Raiuno) in cui si vuole fornire alla società una visione positiva ed eroica delle nostre forze dell'ordine quando invece la realtà ha dimostrato il contrario?
Non è un caso che questo bombardamento mediatico sia partito con un grande sforzo produttivo da dopo il G8 di Genova?
E' possibile che lo stato abbia l'interesse di sminuire i crimini commessi da dopo il G8 del 2001 manipolando mediaticamente quelli stessi telespettatori che avevano invece assistito ai crimini e agli abusi commessi dalla polizia e dei carabinieri a Genova nel luglio del 2001? ...
L'irruzione nella scuola Diaz, la Caserma di Bolzaneto, le cariche e le botte in pieno giorno per le vie di Genova ai manifestanti, Carlo Giuliani e tutti gli altri ragazzi e uomini maltrattati e uccisi per arrivare a Stefano Cucchi sono tutti atti gravissimi di abuso di forza a cui lo Stato Italiano ha sempre cercato di nascondere con tanta vigliaccheria a tutti noi nascondendo prove di colpevolezza, ostacolando le indagini della magistratura per arrivare a manipolare la società con fiction televisive che narraro di storie da Alice nel Paese delle meraviglie che nella realtà dei fatti non esiste proprio!

Travaglio e Bersani ad Annozero del 29/04/10


Un billantissimo Marco Travaglio illustra in chiave satirica la situazione politica del PD di questi ultimi tempi ed un sorprendente Bersani, colpito nell'orgoglio dal giornalista de Il Fatto Quotidiano, risponde con garbo alle accuse mosse elencando sia le azioni politiche che il PD ha intrapreso per far opposizione a Berlusconi in Parlamento sia tutte le lotte che il Pd sta svolgendo a difesa dei lavoratori nei distretti industriali in crisi (http://www.youtube.com/watch?v=UG7Aq4Sg9co).